• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
View RSS Feed

All Blog Entries

  1. Acqua

    Questo non è il libro di uno scrittore famoso e non parla di sessualità, anche se in parte tratta del modo di sentire dell'uomo moderno.
    "Quattro occhi si stanno fissando nella penombra della stanza. Tenerezza, carezze, baci e sussurri.Eccitazione, bellezza, ella avvolge lui che è dentro lei..
    A volte il sesso è la sublimazione dell'amore.
    Tensione muscolare, ritmo che cresce. I dolci movimenti diventano scatti, le vibrazioni si mutano in scosse, i sussurri alzano i toni... ...
    Categorie
    Uncategorized
  2. Incipit

    C’è una donna seduta sul davanzale di una finestra, dà le spalle alla luce di un grigio pomeriggio di inizio Marzo. Dietro di lei un tetto, il profilo di un campanile e, sotto, un vicolo.
    Ha di fronte un pianerottolo grigio quanto il pomeriggio, l’andito di un palazzotto che appare deserto, se non per pochi suoni attutiti che giungono dai piani superiori, qualche porta sbattuta, qualche voce qua e là.E’ una donna che aspetta, vestita del grigio che l’avvolge. Ha un appuntamento, ma non conosce ...

    Updated 19-09-2009 at 15.30.47 by complicata

    Categorie
    Uncategorized
  3. Vecchio scritto

    La macchina è stata liberazione e libertà, l'equivalente di una scialuppa di salvataggio che mi faceva scappare da una nave carica di schiavi.
    La macchina era corsa alla spiaggia e premessa di casa, lì si sognavano sottotetti e mansarde, letti caldi e notti intere, lì alle quattro di notte accendevi il motore a momenti, e vedevi comparire il mare dai vetri appannati...
    se allentavi il vetro un istante ne sentivi il profumo, di salsedine, di vento, di alghe invernali.. e poi la musica ...
    Categorie
    Uncategorized
  4. Tra la Via Emilia e il west

    Me ne stavo seduta sulle fondamenta di una casa in costruzione, e giocavamo sulla terra rossa, tutti assieme. Saltavamo un dislivello di cinque metri con la disinvoltura con cui oggi saltiamo la soglia del portone.
    Dondolavamo le gambe polverose nel vuoto, e i sandali terrosi resistevano alle arrampicate.
    Sotto il sole d'estate, scavalcare un vecchio muro tra ferri e pietre, e il sedere del più agile si trovava sempre all'altezza della tua faccia mentre ti affannavi a rincorrerlo; ...
    Categorie
    Uncategorized
  5. Like a bridge over troubled water

    [I]When you're weary, feeling small
    When tears are in your eyes I'll dry them all

    I'm on your side, oh, when times get rough
    And friends just can't be found
    Like a bridge over troubled water I will lay me down
    Like a bridge over troubled water I will lay me down

    When you're down and out, when you're on the street
    When evening falls so hard I will comfort you
    I'll take your part when darkness comes
    And pain is all around ...
    Categorie
    Uncategorized

Privacy Policy