• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 8 di 8 PrimoPrimo ... 678
Visualizzazione risultati 106 fino 110 di 110
  1. #106
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,938

    Riferimento: Esame di Stato Novembre 2015

    Bene.. eh detto così con il senno di poi sembra ovviamente semplice ma li per li capisco bene che sia stata una traccia assolutamente poco intuitiva.. . di sicuro necessitava di una mezz'ora di ragionamento per raccogliere le idee.. insomma non era per niente facile.. non credo neanche sia mai uscita in altre sedi.. complimenti per averla superata a tutti

  2. #107
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Magda
    Data registrazione
    19-06-2007
    Residenza
    Oristano, Cagliari
    Messaggi
    1,073

    Riferimento: Esame di Stato Novembre 2015

    Ci sono gli esiti della seconda prova

  3. #108
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Magda
    Data registrazione
    19-06-2007
    Residenza
    Oristano, Cagliari
    Messaggi
    1,073

    Riferimento: Esame di Stato Novembre 2015

    Qualcuno mi sa dire come ha risolto o come risolverebbe la seguente traccia (terza prova di sviluppo), posta nella prima sessione di giugno?

    La scuola media “Mameli” di una cittadina della provincia di una regione del nord Italia, fa richiesta di una consulenza psicologica allo psicologo della ASL per affrontare le difficoltà che stanno emergendo nella prima media sezione “H” in cui è inserito l’alunno Salvatore di 12 anni, In realtà già da due anni il ragazzo era stato segnalato dalla scuola ai servizi territoriali, poiché presentava gravi problemi di apprendimento e vistose manifestazioni ipercinetiche. Era stata svolta un’indagine conoscitiva alla quale la famiglia non aveva collaborato né ne aveva seguito poi le indicazioni d’intervento. La famiglia aveva dichiarato che non vi era alcun problema se non quello del rendimento scolastico, e che dunque dovevano farsene carico la scuola e gli insegnanti. li consiglio di classe degli insegnanti di S. fa presente che: il ragazzo è stato inserito in una prima media con un sostegno di 4 ore, troppo poche per quello che gli insegnanti vorrebbero anche perché, secondo loro, S. presenta problemi cognitivi molto più gravi di quanto si aspettavano sulla base delle notizie a loro fomite precedentemente.
    Inoltre gli insegnanti lamentano che S. ha anche dei comportamenti spesso violenti con i compagni e i professori e si isola spesso non partecipando attivamente alle lezioni o altre attività ludiche; questo può avere conseguenze pericolose anche perché il ragazzo si presenta più alto della media e in abbondante sovrappeso.
    Il candidato/a indichi:
    1. le caratteristiche specifiche dell’intervento che si pensa sia necessario attuare;
    2. di quali strumenti potrebbe avvalersi;
    3. che tipo di metodologia penserebbe di utilizzare;
    4. se riterrebbe utile effettuare degli interventi di rete e se si quali;
    5. le motivazioni della scelta fatta;
    6. se riterrebbe utile l’apporto di altre figure professionali e se si quali.

  4. #109
    Partecipante L'avatar di lulaigle
    Data registrazione
    03-04-2008
    Residenza
    tra mari e monti
    Messaggi
    55

    Riferimento: Esame di Stato Novembre 2015

    Citazione Originalmente inviato da Magda Visualizza messaggio
    Qualcuno mi sa dire come ha risolto o come risolverebbe la seguente traccia (terza prova di sviluppo), posta nella prima sessione di giugno?

    La scuola media “Mameli” di una cittadina della provincia di una regione del nord Italia, fa richiesta di una consulenza psicologica allo psicologo della ASL per affrontare le difficoltà che stanno emergendo nella prima media sezione “H” in cui è inserito l’alunno Salvatore di 12 anni, In realtà già da due anni il ragazzo era stato segnalato dalla scuola ai servizi territoriali, poiché presentava gravi problemi di apprendimento e vistose manifestazioni ipercinetiche. Era stata svolta un’indagine conoscitiva alla quale la famiglia non aveva collaborato né ne aveva seguito poi le indicazioni d’intervento. La famiglia aveva dichiarato che non vi era alcun problema se non quello del rendimento scolastico, e che dunque dovevano farsene carico la scuola e gli insegnanti. li consiglio di classe degli insegnanti di S. fa presente che: il ragazzo è stato inserito in una prima media con un sostegno di 4 ore, troppo poche per quello che gli insegnanti vorrebbero anche perché, secondo loro, S. presenta problemi cognitivi molto più gravi di quanto si aspettavano sulla base delle notizie a loro fomite precedentemente.
    Inoltre gli insegnanti lamentano che S. ha anche dei comportamenti spesso violenti con i compagni e i professori e si isola spesso non partecipando attivamente alle lezioni o altre attività ludiche; questo può avere conseguenze pericolose anche perché il ragazzo si presenta più alto della media e in abbondante sovrappeso.
    Il candidato/a indichi:
    1. le caratteristiche specifiche dell’intervento che si pensa sia necessario attuare;
    2. di quali strumenti potrebbe avvalersi;
    3. che tipo di metodologia penserebbe di utilizzare;
    4. se riterrebbe utile effettuare degli interventi di rete e se si quali;
    5. le motivazioni della scelta fatta;
    6. se riterrebbe utile l’apporto di altre figure professionali e se si quali.
    Sembrerebbe un disturbo della condotta (aggredisce anche fisicamente, quindi non oppositivo provocatorio, e presenta disturbi cognitivi, quindi no ADHD perchè lì il QI è nella norma). Difficoltà varie, quindi potrebbe essere una disabilità intellettiva, ma perchè la precedente analisi non lo ha confermato? Se fosse un disturbo dell'adattamento dovrebbe essere transitorio e connesso a un evento traumatico, invece dura da parecchio tempo. Potrebbe essere dovuto a una condizione di abbandono o trascuratezza dell'ambiente familiare. Fare tutte le opportune analisi con famiglia e insegnanti, come test rifare la WISC e la SCOD per valutare comportamenti dirompenti. Includere assistenti sociali perchè ha già educatore ed è già stato seguito quindi conoscono il caso, possono dare ulteriori info. Come trattamento, sostegno al bambino, sostegno alla famiglia, includere la scuola per migliorare l'integrazione scolastica. Tecniche cognitivo comportamentali per autocontrollo e autoregolazione, ristrutturazione cognitiva per non interpretare le intenzioni degli altri come ostili e poi potenziare la abilità sociali. Eventualmente identificare antecedenti per modificare anche l'ambiente. Chiedere anche esami neurologici visto che le maestre dicono che ha "difficoltà cognitive gravi".
    l' uomo forte è un re ma può avere accanto la peggior regina........la solitudine......

  5. #110
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Magda
    Data registrazione
    19-06-2007
    Residenza
    Oristano, Cagliari
    Messaggi
    1,073

    Riferimento: Esame di Stato Novembre 2015

    Grazie
    Come è andata stamani? Quale caso avete fatto?
    Cosa si prepara per l'orale? Codice deontologico e poi?

Pagina 8 di 8 PrimoPrimo ... 678

Privacy Policy