• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1

    Problema con un bambino al doposcuola

    Ciao Ragazzi,
    ho da quasi due mesi un bambino a doposcuola. Il problema è che è un bambino molto difficile da gestire, madre compresa!
    Vi spiego meglio.
    Questo bambino lo scorso anno era seguito da un' altra persona ma la madre, a suo dire, ha preferito farlo seguire da qualcun altro in quanto al bambino venivano letteralmente fatti i compiti. La madre mi ha chiesto di fare in modo che fosse lui a fare i compiti da solo e di farlo arrivare a voti migliori e superiori al sei.
    Il problema è che questo bambino è problematico: arriva puntualmente in ritardo perché si ferma in giro lungo il tragitto, è svogliato e maldisposto nei confronti della scuola e quindi dei compiti da svolgere, ma non solo , è anche ribelle verso l'autorità, quindi boicotta fortemente un mio sostegno, provoca, fa dispetti, diventa maleducato, vuole giocare e perdere tempo, se gli chiedo di leggere dice di no, se gli chiedo di scrivere si rifiuta o ci mette tempo a decidersi di ascoltare, non ascolta le mie spiegazioni, non vuole assolutamente imparare le materie orali ( dice che è inutile perché tanto si dimentica!), se impara qualcosa è come se non avesse imparato nulla perché poco dopo lo dimentica o finge di averlo dimenticato, o lo dimentica davvero! Sono esausta,ho provato diversi metodi: prenderlo con dolcezza, provare a stimolare il suo interessa attraverso schemi, mappe, semplificazioni attraverso riassunti, visione su youtube, ma nulla! Lui proprio non vuole ascoltare e seguirmi. A questo punto ho capito anche perché all'altro doposcuola usavano fargli i compiti e saltavano la parte orale, avevano capito che era inutile (?).
    La madre è pretenziosa e invadente, spesso se il figlio dimentica un libro, glielo faccio presente e lei viene a portarmelo a casa anche se sono già passate due ore di doposcuola; le ho detto di controllare i compiti e lo zaino del figlio prima che si avvia da casa, ma spesso anche lei non lo fa.Mi dice che un dato giorno il bambino non viene ma poi mi manda un messaggio e mi chiede se il figlio può venire un' oretta perché si è liberato! Insomma mi sento a sua completa disposizione e in tutto ciò non le ho mai sentito pronunciare la parola "grazie " o "scusami ". o l'espressione" puoi fare...". E non finisce qui. Spesso succede che non può venire a prelevare il figlio, e mi chiede di lasciarlo andare via da solo col buio oppure mi dice di aspettare, anche un 'ora, che passi il padre a prelevarlo!
    Ora ditemi voi....io penso che lavorare così, per un misera cifra di 80 euro mensili per sei giorni su sette di doposcuola senza limiti di tempo nello svolgimento dei compiti quotidiani, mi sembra assurdo! Mi chiedo però se sia giusto lasciare questo bambino, mi sento un po' in colpa e con la paura di apparire poco professionale. Attendo vostri pareri, confronti e consigli

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    3,287

    Riferimento: Problema con un bambino al doposcuola

    Ciao Da quanto riporti sembrerebbe proprio un vero problema aiutare questo bambino. Quanti anni ha ? Sarebbe interessante poter avere un riscontro con l'insegnante\i del bambino per capire come si comporta in classe, in quale modo gli insegnanti riescono ad attirare l'attenzione del bambino e in quale modo riescono a farsi ascoltare. In tal modo sarebbe utile a te per gestirlo sulla stessa scia di metodo e comportamento . Probabilmente a scuola avranno avuto modo di conoscere anche il comportamento della madre quindi sarebbe utile capire quali problemi ha il bambino in famiglia. Da quanto hai scritto emerge anche un problema di autostima . Immagino sia complesso aiutare un bambino cosi! Ha provato magari a iniziare l'incontro del doposcuola con un gioco che gli piace , o fargli fare un disegno se gli piace, in modo da iniziare l'incontro con un atteggiamento più sereno, per permettergli di liberare un po' le sue emozioni. Indubbiamente se ha difficoltà di apprendimento gli pesa tanto fare i compiti . Ovviamente serve anche molta fermezza con un bambino cosi e immagino sia molto impegnativo riuscire a trovare un equilibrio tra fermezza e disponibilità sia con il bambino che con la madre invadente\maleducata. Giustamente come dici tu, la madre non deve approfittare di te, del tuo tempo. Da sola, per quanto impegno e dedizione ci metti, sarà difficile, quindi prova se riesci a metterti in contatto con un insegnante, magari puoi dire alla madre del bambino che vorresti parlare con un insegnante per capire qualcosa di più dell'aspetto didattico utilizzato a scuola con il bambino, per riproporlo tu quando lo segui nel doposcuola.
    Fai sapere come va'! Ciao
    L'empatia dissolve l'alienazione. (C.Rogers)

Privacy Policy